Casa di Riposo
 
Servizi Pubblicazioni Comunicati Galleria Calendario Contatti Dove Siamo
           
 
Informazioni per l'accesso ai SERVIZI
Da domanda per l'accesso
 
  Clicca qui
per scaricare la
Carta dei Servizi

L’ammissione o l’accesso alla struttura è disposta dal Distretto Socio Sanitario di residenza dell’interessato a seguito della valutazione effettuata dalla U.V.M.D. (Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale) con l’utilizzo della scheda S.V.A.M.A. La richiesta di valutazione, che consiste nella compilazione di un modulo predisposto, può essere effettuata dall’anziano stesso, da un familiare o da un tutore (nonché dall’assistente sociale e/o dal medico di base). La scelta delle strutture è limitata ad un massimo di tre.
L’U.V.M.D. è un gruppo di lavoro, coordinato dal responsabile del distretto socio-sanitario formato da diverse figure professionali (direttore del distretto, assistenti sanitarie, medici di base, assistenti sociali e se necessario, da altre figure professionali.)
Nell’arco di un mese, dalla data della domanda, il distretto socio sanitario contatta i familiari per valutare l’anziano attraverso la scheda SVAMA, strumento appositamente predisposto dalla Regione Veneto.
L’esito della valutazione determina, qualora ne ricorrano le condizioni, l’inserimento nella graduatoria per l’entrata nelle strutture per anziani non autosufficienti accompagnata da un progetto di assistenza individuale (P.A.I.).
I famigliari, prima dell’ingresso, possono contattare la Casa di Riposo per chiedere informazioni riguardanti i servizi offerti, l’ammontare della retta, la documentazione da predisporre o per prendere accordi per una eventuale visita alla struttura. L’attivazione dell’iter amministrativo per la formalizzazione della domanda di ricovero è rimandata al momento dell’inserimento effettivo dell’anziano ovvero contestualmente alla effettiva disponibilità fisica del posto letto.

 

La Retta

Per i servizi forniti, come esposti nella presente carta dei servizi, l’ospite verserà una retta stabilita annualmente dal Consiglio di Amministrazione della Casa di Riposo “Tomitano e Boccassin”.
Le rette approvate per l’anno in corso vengono qui sotto riportate (gli importi previsti sono giornalieri e per comodità di pagamento anche in importi medi mensili).

La gestione delle rette è affidata all’Ufficio Amministrativo situato in Motta di Livenza via G. Cigana – 6 - aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 12.30 e dalle 13.30 alle 18.00 – Tel. 0422/860018.

 

  La Fase dell'Accoglienza  
 

Entrare in Casa di Riposo significa lasciare la propria abitazione per inserirsi in un nuovo ambiente. Accompagnare l’anziano e la sua famiglia in questo momento è importante per cercare di diminuire il disagio che ogni cambiamento comporta.
Una volta individuato il nominativo nella graduatoria dell’ULSS , in accordo con l’U.R.E. (ufficio residenzialità extra ospedaliera) viene contattato il parente di riferimento, l’ufficio servizi sociali del Comune di riferimento o altro il quale ha tempo 24 ore per decidere l’inserimento del richiedente.
In caso di risposta affermativa, il parente viene invitato a presentarsi presso gli uffici della Casa di Riposo per informarsi sulla documentazione da fornire, per firmare l’impegno di spesa e per decidere il giorno e l’ora dell’effettiva entrata dell’anziano in struttura. Di norma gli ingressi si effettuano dal lunedì al venerdì possibilmente nell’orario in cui il medico è presente. Famiglia e richiedente vengono inoltre sollecitati a visitare la struttura e la camera corrispondente. In questo incontro viene anche deciso il momento della VISITA PRE-INGRESSO a domicilio dove la persona preposta otterrà le informazioni necessarie per ottimizzare l’ingresso.
Prima dell’inserimento, quindi, il Coordinatore o il Responsabile di Reparto si recheranno a domicilio dell’anziano e la decisione di entrare in Casa di Riposo verrà condivisa con i famigliari più vicini. In questo contesto, ci sarà la compilazione di una SCHEDA DI PRESENTAZIONE OSPITI in cui verranno acquisite tutte le informazioni sul futuro ospite in ordine ai suoi bisogni, condizioni sanitarie e abitudini in modo da facilitarne un adeguato inserimento.
Viene inoltre consegnata ai famigliari la lista delle cose utili (calzature, biancheria, vestiario) da portare il giorno di ingresso in struttura, per rendere il distacco più gradevole si consiglia di portare qualche oggetto personale.
All’ingresso in struttura l’anziano e i suoi famigliari saranno accolti dagli operatori preposti in modo specifico, tale attenzione continuerà anche nei giorni successivi al fine di aiutare l’ospite ad ambientarsi. Il medico e l’infermiere effettuano la prima rilevazione dei dati sanitari salienti. In questa importante fase i famigliari vengono incoraggiati a mantenere rapporti frequenti con il proprio caro e con il Responsabile di Reparto. I famigliari sono comunque invitati a rivolgersi al diversi referenti presenti in struttura (Medico, Infermiere e Responsabile di Reparto) per ogni richiesta o informazione ritenuta necessaria.
In presenza di sostanziali cambiamenti di salute dell’ospite, su richiesta dell’interessato o per comprovate esigenze organizzative potrà rendersi necessario un trasferimento di stanza o reparto.

 

 
  Norme per una buona convivenza  
 

Un clima di cordialità e rispetto sono le basi per una buona convivenza tra personale e ospiti dell’Istituto, ai quali gentilmente chiediamo la loro collaborazione su alcuni punti :

  • Per non disturbare gli Ospiti durante il riposo, si pregano gli stessi e i loro familiari di evitare il
    più possibile rumori e moderare il volume di radio, o televisione, dalle ore 13.00 alle ore 15.00 e dalle ore 21.00 alle ore 6.30.
  • Evitare comportamenti aggressivi o molesti, incompatibili con una serena vita comunitaria.
  • Per il rispetto della salute degli ospiti e del personale, nonché della normativa vigente, è vietato
    fumare in tutti i locali della struttura.
  • Evitare di conservare negli armadi e nei comodini generi alimentari deperibili.
  • L’introduzione nella Casa di Riposo di cibo, generi alimentari, alcolici, da parte degli anziani o altre persone, è consentito solo ed esclusivamente in accordo col Responsabile di Reparto, che ne valuta le esigenze dietetiche dell’ospite e le normative igienico-sanitarie.
  • L’ Ospite ed i familiari non possono pretendere dal personale prestazioni non previste dal
    programma di lavoro in quanto gli stessi lavoratori, sono garanti di parità di trattamento e
    condizioni per tutti gli Ospiti, evitando così ogni forma di discriminazione.
  • Per le visite dei parenti e degli amici l’Istituto non prevede limitazione di orario, giustamente
    rispettando:
    la privacy degli altri anziani ospiti che convivono nella stessa camera
    la non interferenza, in alcun modo, con il normale svolgimento di assistenza previsto, da parte del
    personale.
  • Si richiede, tuttavia, di rispettare le esigenze di riposo degli ospiti durante le ore diurne e notturne, così come le necessità di lavoro del personale di servizio. La permanenza dei famigliari o quant’altro durante la notte deve essere concordata con la Direzione. A questo riguardo, inoltre, sono vietate le presenze dei famigliari nelle camere degli ospiti durante i momenti di igiene intima e messa a letto.
    Al di fuori degli orari sopraindicati è possibile, previa autorizzazione della Direzione, frequentare la struttura durante i pasti.

 

 
  Norme di sicurezza  
 

La Casa di Riposo ha effettuato una serie di interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria che hanno reso la struttura adeguata alle normative vigenti in materia di sicurezza, prevenzione incendi e salute dei luoghi di lavoro.
In particolare è in fase di rilascio il Certificato di Prevenzione Incendi, è adottato il Piano di Emergenza e di Evacuazione ed è in fase di revisione il Documento di Valutazione dei Rischi sui luoghi di lavoro.
Per il personale che opera in struttura sono periodicamente organizzati corsi di formazione, aggiornamento ed esercitazioni pratiche al fine di assicurare una idonea preparazione per fare fronte ad eventuali situazioni di emergenza.

 

 
  Utilizzo dei prodotti personali  
 

Gli ospiti possono utilizzare nella loro stanza prodotti per l’igiene della persona e degli ambienti privi però di sostanze pericolose e infiammabili. L’ospite può trattenere oggetti e cose personali strettamente necessarie. Sono ammessi oggetti di arredamento quali ad esempio mobili, quadri ecc… previa autorizzazione della Direzione (televisore e radio).
La rottura di oggetti di proprietà dell’ospite potrà essere segnalata al Responsabile di Reparto o all’Infermiere di turno che, su richiesta dell’ospite, è in grado di segnalare le ditte specializzate per la risoluzione del guasto. Ogni onere derivante dalla riparazione degli oggetti personali sarà, però, a carico dell’ospite senza alcuna responsabilità per la Casa di Riposo.

 

 
  Custodia dei valori  
 

La Casa di Riposo non assume alcuna responsabilità sulle somme di denaro e/o oggetti di valore di proprietà degli ospiti. E’ vivamente sconsigliato che gli ospiti tengano in proprio possesso gioielli di valore od importanti somme di denaro.